Dove Buttare Le Batterie Scariche

Dove Buttare Le Batterie Scariche dove buttare le batterie scariche

sono dei piccoli e comuni oggettini tutti da utilizzare e poi da buttare. Che differenza fa se le butto nel secco residuo/indifferenziato o nell'apposito. Le pile e batterie scariche - a stilo rettangolari, quadrate, tonde - vanno gettate esclusivamente nei contenitori appositi presso negozi, sedi Ama, scuole ecc. Se abbiamo ancora dei dubbi e non sappiamo bene dove portare le nostre pile, non esitiamo a chiedere informazioni più dettagliate al Comune. Le pile scariche possono essere portate presso gli esercizi commerciali che le vendono. Oppure presso l'isola ecologica di Ar.A.L. in via Pian Masino. Le pile scariche, così come le batterie, sono un rifiuto speciale pericoloso che deve essere quindi differenziato nel modo corretto. Basti pensare.

Nome: dove buttare le batterie scariche
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 67.30 Megabytes

Quando si deve sostituire la batteria non va gettata nel primo posto che si trova, ma consegnata direttamente a chi si occupa della raccolta e dello smaltimento della stessa, secondo la legge vigente e nel rispetto della natura.

Il primo modo utile per smaltire le batterie è consegnarle al negoziante che vende quelle nuove. Questi sarà tenuto ad ottemperare allo smaltimento delle stesse, nei centri di raccolta adibiti al trattamento dei rifiuti pericolosi. Nel caso il comune nel quale siete residenti non avesse uno specifico servizio addetto allo smaltimento delle batterie, potete rivolgervi direttamente alla società che si occupa della raccolta differenziata.

Loro vi sapranno indicare il luogo idoneo dove gettare la batteria esausta, o magari fissare un appuntamento per ritirarla direttamente dalle vostre mani, come si fa ad esempio con un materasso vecchio.

Tutti scaduti. Di per sé, la scoperta è foriera di due buone notizie: 1- Il vostro organismo se l'è cavata benissimo anche senza quei farmaci; 2- Si apre uno scenario nuovo: quel cassetto potrà accogliere di tutto ora.

Fate un sorriso. Preparate un grosso sacco, andate verso i contenitori della raccolta differenziata, annaspate tra il contenitore blu, bianco o giallo, in cerca di un qualche simbolo che faccia per voi.

Non lo trovate. E se non lo trovate è perché lo smaltimento dei farmaci segue percorsi diversi da quelli della raccolta differenziata cui tutti stiamo cercando di abituarci.

Farmacie e ASL si sono dotati di contenitori bianchi presso cui è possibile buttare i farmaci scaduti. Il destino delle pile: uno smaltimento delicato Presso negozi di materiale elettrico e centri commerciali esistono appositi contenitori per lo smaltimento delle pile scariche.

Avendo l'accortezza di gettarli in questi contenitori si rende possibile il recupero dei metalli della pila, perché tornino ad essere utili senza inquinare l'ambiente. Ci sono voluti diversi anni per arrivare a una regolamentazione a livello europeo che normasse lo smaltimento di batterie e pile e poi, finalmente, nel , il Parlamento europeo ha approvato una direttiva volta a garantire l'attuazione in tutta Europa di sistemi per la raccolta di batterie e accumulatori.

Basta infatti un solo grammo per inquinare ben 1.

Nasce da qui la necessità di una raccolta ad hoc per questo tipo di materiali, come stabilito anche dal Decreto Legislativo del 20 novembre Pile e batterie: come smaltirle correttamente A causa del loro potere inquinante le pile non vanno mai buttate fra i rifiuti urbani, ma vanno smaltite a parte. Per quanto riguarda le batterie primarie, è possibile conferirle nei punti di raccolta presenti in tutte le città italiane, solitamente posti nei pressi di centri commerciali e in centro città.

In alternativa, è possibile consegnarle nei negozi autorizzati alla raccolta o direttamente nei centri di raccolta isole ecologiche.

Potrebbe piacerti: Dove scaricare rom android

Allo smaltimento delle batterie delle auto, invece, ci penseranno i concessionari e le officine meccaniche a cui ci si rivolgerà per la sostituzione. Se abbiamo ancora dei dubbi e non sappiamo bene dove portare le nostre pile, non esitiamo a chiedere informazioni più dettagliate al Comune o alla società che si occupa del servizio di asporto rifiuti nella nostra città.

Ma non è finita qui: dal cobalto si ricavano i magneti, dal cadmio le saldature e dal piombo è possibile ottenere nuove pile. In alternativa, utilizziamo batterie ricaricabili.

Eviteremo con questi semplici accorgimenti di produrre inutili rifiuti potenzialmente inquinanti e difficili da smaltire.