Elettrica Torpedine Scarica

Elettrica Torpedine Scarica elettrica torpedine

Le torpedini (ordine torpediniformes, anche dette razze elettriche per la oro somiglianza morfologica con l'ordine dei raiformi) sono pesci cartilaginei di forma appiattita caratterizzati dalla presenza, ai lati del corpo, di un particolare organo definito organo elettrogeno in grado di produrre un campo elettrico la cui scarica può. La torpedine fuscomaculata, un comune pesce elettroforo dell'Oceano Pacifico. I pesci elettrofori, detti anche pesci elettrici e pesci elettrogenici, sono pesci in grado di potenziale prodotta dai pesci: questo valore prende il nome di scarica dell'organo elettrico (sono tuttavia più diffusi la denominazione in lingua inglese, . Le torpedini sono dei pesci stupendi che però possiedono un'arma sono in grado di generare una scarica elettrica abbastanza forte da poter. Uno, la torpedine, vive nel Mediterraneo ed è lungo circa 45 cm. Per stordire i pesci di cui si nutre produce una scossa utilizzando due organi elettrici situati ai. Nei pesci elettrici “forti”, come le torpedini, l'organo elettrico è grande e contiene molti elettrociti, perciò la scarica può raggiungere fino a

Nome: elettrica torpedine
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 69.59 Megabytes

Tutti i pesci che producono elettricità lo fanno per difesa, ma alcuni anche per navigare o comunicare. Ci sono pesci elettrici forti e pesci elettrici deboli. Ci sono due tipi di scariche: a pulsazione e ad onde. Tutti i pesci elettrici forti ed alcuni deboli emettono scariche ad impulso, i deboli ad onde. I pesci elettrici non solo emettono scariche ma, nello spessore della pelle, hanno degli organi detti elettrorecettori, che li rendono sensibili anche alle piccole variazioni di campo elettrico, dovuti alla presenza di oggetti vicini.

Combinando la capacità di generare e di ricevere elettricità, alcuni pesci sono in grado di comunicare tra loro.

Molti pesci privi di questi organi sono comunque in grado di rilevare la presenza di un campo elettrico esterno: questi pesci, definiti elettrorecettivi , non rientrano nella categoria degli elettrofori in quanto in grado unicamente di captare, ma non di produrre elettricità.

È invece generalmente vero il contrario, in quanto i pesci elettrofori sono spesso anche elettrorecettivi.

Fra i pesci elettrorecettivi si annoverano molte specie di squali , razze e pesci gatto ; tutti questi possiedono la capacità, più o meno sviluppata, di rilevare i campi elettrici, capacità che sfruttano per cacciare o per orientarsi durante gli spostamenti, ma non sono in grado di generarne di propri e pertanto non sono elettrofori.

Gli elettrofori in senso stretto comprendono invece circa specie, distribuite in quattro ordini ; la maggior parte di questi vivono esclusivamente nelle acque dolci e sono per lo più localizzati in fiumi e laghi del continente Africano e dell' America del sud , con la sola notevole eccezione delle torpedini che vivono in acque marine.

Gli elettrofori producono i loro campi elettrici mediante una apposita struttura definita organo elettrico. Quest'organo è situato solitamente, anche se non sempre, nella coda di questi pesci.

I pesci elettrofori possono essere classificati in base all'intensità di corrente che i loro organi elettrici sono in grado di emettere; questa viene generalmente misurata registrando la differenza di potenziale prodotta dai pesci: questo valore prende il nome di scarica dell'organo elettrico sono tuttavia più diffusi la denominazione in lingua inglese , electric organ discharge , e il suo acronimo EOD e permette di classificare gli elettrofori in due grandi gruppi: gli elettrofori forti e gli elettrofori deboli.

Gli elettrofori forti possono produrre EOD dell'ordine di alcune centinaia di volt e correnti elettriche che possono arrivare ad 1 ampere.

Questa intensità di corrente è tale da poter essere utilizzata per stordire o uccidere le proprie prede e contemporaneamente tenere lontani i predatori; in effetti gli elettrofori forti utilizzano i campi elettrici da loro prodotti come una vera e propria arma utilizzata per l'attacco o la difesa. Fanno parte di questa categoria le anguille elettriche del Sud America Electrophorus electricus , detto anche gimnoto , i pesci gatto elettrici famiglia Malapteruridae e le torpedini ordine Torpediniformes.

Torpediniformes

Al contrario, gli elettrofori deboli generano una scarica di tensione molto bassa, spesso minore di 1 V. Questi pesci evidentemente non possono utilizzare il proprio campo elettrico per stordire le prede, ma lo utilizzano invece per aiutarsi a mantenere l'orientamento, per localizzare oggetti o altri pesci nelle acque fangose in cui vivono elettrolocalizzazione o ancora per comunicare con i propri simili elettrocomunicazione.

Due esempi molto studiati di elettrofori deboli sono il pesce elefante di Peter Gnathonemus petersii o il pesce coltello fantasma Apteronotus albifrons , entrambi spesso allevati in acquario. Questa tabella racchiude tutte le specie di pesci elettrofori d'acqua dolce noti, suddivisi per ordine e per famiglie.

Regno Natura

Questa tabella racchiude tutte le specie di pesci elettrofori marini noti; fanno tutti parte dell'ordine Torpediniformes , a sua volta suddiviso in due famiglie, e sono comunemente chiamate "torpedini". Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce o sezione sull'argomento animali è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. Puoi migliorare questa voce citando le fonti più precisamente.

Esistono pesci che danno la scossa?

Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. Portale Pesci : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci. Categoria : Pesci elettrofori. Categorie nascoste: Contestualizzare fonti - animali Contestualizzare fonti - marzo P letta da Wikidata. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.

La torpedine: stupenda e pericolosa

Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Fisica [18]. Chimica [12]. Sistematica e zoonimi [12].

Industria [9].

Fenomeni fisico-chimici dei corpi viventi/Lezione X

Biografie [9]. Storia [8].

Diritto [7]. Leggi Tutto. Orientamento Il termine orientamento, che etimologicamente evoca il riferimento al punto dove sorge il Sole, definisce la capacità di riconoscere la posizione del proprio corpo rispetto all'ambiente [ I pesci ' elettrici ' identificano la vittima grazie alle distorsioni che questa provoca nel campo Mostra altri risultati Nascondi altri risultati su Orientamento 3 Mostra Tutti.

Systema nervorum.

RECETTORI Una delle proprietà generali degli organismi viventi unicellulari e pluricellulari è l'"irritabilità'', cioè la capacità di recepire le brusche variazioni chimiche e fisiche [ A Parigi [ Soltanto alcuni speciali organi detti appunto elettrici d'alcuni pesci quali le torpedini, il gimnoto, possono scaricare potenti correnti da tramortire