Otturazione Scarico Lavandino Cucina

Otturazione Scarico Lavandino Cucina otturazione scarico lavandino cucina

Non c'è nulla di più fastidioso di avere lo scarico della cucina o dei bagni nel lavandino, può capitare a tutti di ritrovare lo scarico della cucina intasato. Quando l'otturazione è ostinata e non può essere rimossa neppure. Basta poco per sturare gli scarichi in maniera naturale e low cost Un lavandino otturato, in bagno, in cucina, in un quasiasi lavello, è un. Rubinetto della cucina, o lavabo del bagno, otturati? Ecco come rimediare. Che si tratti del lavabo della cucina, del bagno o dello scarico della doccia capita a. Si tratta infatti di un problema piuttosto frequente che può coinvolgere sia il lavandino della cucina che quello del bagno. I lavandini otturati non. Quando invece lo scarico si ottura parzialmente o completamente questo non accade con il risultato di renderlo inutilizzabile. Prima di chiamare l'idraulico, potete.

Nome: otturazione scarico lavandino cucina
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 47.72 Megabytes

Spesso l'intervento di disotturazione è un intervento idraulico urgente , per questo motivo vogliamo riportare di seguito uno degli interventi-tipo eseguiti in provincia di Milano. Un cliente di Sesto San Giovanni MI ci ha contattati per un problema di otturazione del lavello della cucina. Immediatamente abbiamo incaricato un nostro tecnico abilitato di IdraulicoIN.

Otturazione: che tipo di ostruzione è? Prendiamo come primo esempio questo intervento ed elenchiamo le varie situazioni di otturazione che si possono creare col passare del tempo o in maniera dolosa accidentale.

Scarico intasato: che situazione si presenta e cosa si fa Vaschetta piena ma l'acqua scende ancora un filino? Sturare il lavandino Vasca del lavandino piena d'acqua, l'acqua non scende?

Scarico otturato? I trucchi per sbloccarlo

Scopriamo insieme come usarli al meglio! In ogni caso, il risultato è sempre lo stesso: acqua che defluisce lentamente, se non addirittura stagnante, cattivi odori, impossibilità di usare normalmente il lavandino.

Come procedere, quindi, per sturare i tubi di scarico? Per tentare di risolvere autonomamente il problema è possibile usare mezzi meccanici o chimici. In alternativa ai rimedi chimici è possibile provare anche delle soluzioni naturali. Quando senti resistenza, gira il flessibile in senso orario.

Sturare scarichi e lavandini in 5 mosse

Se il flessibile si muove in avanti con facilità, potresti avere passato una curva nel tubo. Se invece il flessibile avanza con difficoltà, potresti avere incontrato l'ostruzione, e devi muovere il flessibile per spezzare i residui e rimuoverli al meglio. Non agire con forza e impazienza, perché questo raramente porta a un buon risultato e potrebbe rovinare il flessibile.

Se non hai successo usando il flessibile, devi provare a liberare lo sfiato dell'aria, spesso posizionato sul tetto. Verifica la corretta inclinazione delle tubature di scarico, recandoti nel seminterrato o nella cantina di casa.

In particolare, se le tubature hanno ceduto e creato delle curve dove l'acqua si ferma, devi agire aggiungendo altri supporti a muro fino a raddrizzare e porre tutta la condotta nella corretta inclinazione. Spesso un water si libera per effetto del tempo e dell'azione dell'acqua, in quanto l'ostruzione è il più delle volte generata da depositi di carta, che si sfalda gradualmente dopo essere stata immersa in acqua per qualche tempo.

Prova a versare un secchio di acqua nel water: spesso la pressione aggiuntiva rispetto al quantitativo di acqua dello sciacquone è sufficiente a liberare lo scarico.

Sturare il lavandino senza l’idraulico e solo con rimedi naturali. Tutte le soluzioni fai-da-te

Ad ogni modo, attendi circa mezz'ora prima di fare altri tentativi. Ripeti quindi l'operazione e sii paziente perché ci possono volere alcune ore prima di risolvere la situazione.

Se non hai tempo da perdere, agisci con la ventosa. Se anche questo non ha successo, prova con il tubo flessibile, facendo attenzione a non graffiare la ceramica. In un contenitore in plastica meglio uno dei vecchi detersivi pulito mescolate il sale da cucina e il bicarbonato di sodio o la soda.

Versate nello scarico, e subito dopo versa una pentola di acqua bollente. Utilizzando questo sistema con dosi ridotte e ripetendo la procedura una volta al mese, ci garantiremo sempre scarichi liberi.

Potrebbe interessarti

Qui si deve agire con forza e a lungo ma è abbastanza efficace. Se si dispone di uno sturalavandini a molla, introducete questo e girate la manovella.

Fate attenzione perché poi dovrete anche rimontare il sifone quindi non avventuratevi se non siete abbastanza esperti. Sturare il wc E se invece è il wc ad essere intasato o bloccato? Prima di chiamare un idraulico o precipitarvi al supermercato per comprare ogni tipo di sgorgante chimico a disposizione, provate uno di questi metodi fai-da-te.