Scaricare Stradario Per Docfa

Scaricare Stradario Per Docfa  stradario per docfa

Software per la compilazione dei documenti tecnici catastali - Docfa 4. Scarica il software. Versione software del 21/03/ Stai per scaricare dal sito. Scarica qui il software DOCFA. Utilizzato principalmente dai tecnici che si occupano di catasto, è molto utile a chiunque per simulare accatastamenti verificando. Come inserire lo stradario della provincia dopo aver scaricato Docfa ? Devi essere un utente registrato per rispondere a questo. La ricerca su DocFa non è "molto logica" in effetti ciao ho scaricato lo stradario e non cè allora metto tutto in relazione grazie ciaooooo. Il software Docfa è realizzato per i tecnici professionisti che operano nel infine è necessario, dopo aver scaricato lo stradario della Provincia.

Nome: stradario per docfa
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 53.18 Megabytes

Stavolta parliamo del Docfa, acronimo di Documento Catasto FAbbricati: è la procedura - o meglio, il software - necessaria per depositare le planimetrie in catasto dei nuovi fabbricati oppure per effettuare le variazioni sulle planimetrie esistenti. In realtà la procedura sarebbe abbastanza semplice ma, manco a farlo apposta, ci sono diversi passaggi poco chiari e, soprattutto, degli strani comportamenti di un software che definire rudimentale è un complimento di fatto, non è mai stato veramente aggiornato da una decina d'anni a questa parte.

Questo perché è un argomento che merita un discorso a parte, ed anche perché non voglio appesantire troppo questo che già sarà un post abbastanza articolato. Prima di inoltrarci nel discorso, vi segnalo questa pagina dell'Ordine Architetti Roma in cui è riportata la versione aggiornata del Vademecum Docfa sviluppato dalla Direzione Regionale del Lazio, nonché i link a diversi documenti utili, a partire dal leggendario massimario del Probabilmente la stessa documentazione è stata messa a disposizione anche dagli altri ordini professionali.

La planimetria invece va aggiornata praticamente ad ogni seppur minima variazione planimetrica: generalmente queste variazioni sono le stesse che fanno scattare l'obbligo della CILA, quindi le due cose vanno di pari passo.

Fino a qualche anno fa, tuttavia, l'aggiornamento della planimetria non era obbligatorio perché la legge stabiliva che lo era solo se variava la rendita catastale a seguito dei lavori eseguiti. Alcuni proprietari di immobili sono ancora convinti che non sia obbligatorio per certe persone sembra proprio che le leggi siano personalizzabili o che comunque non riguardino mai il loro mondo e, quindi, se come tecnici vi sentite dire che fare il docfa non serve, non disperatevi: la responsabilità della mancata presentazione sarà solo e soltanto del committente.

segui la mia pagina facebook ufficiale

Vi suggerisco, in questo caso, di mandare una PEC od una raccomandata al committente in cui voi specificate che fare la procedura è obbligatorio ma che ovviamente senza l'autorizzazione del committente siete impossibilitati a fare alcunchè. La versione dxf autocad manda in tilt la scala del disegno, ma potrebbe dipendenre anche dal software che uso. Se usate autocad, vi consiglio di provare diverse versioni dxf e vedere quella che vi viene meglio. Vediamo passo passo come impostare la planimetria: Passo 1: ricordarsi di usare solo ed esclusivamente i modelli di file dxf predisposti direttamente dall'agenzia del territorio.

Ho notato infatti che se utilizzate sempre lo stesso file di base per fare le planimetrie c'è il rischio che dopo un po si "stranisca" e che, quindi, l'importazione non vada sempre a buon fine. Partite sempre dal file di modello originale vuoto. Passo al solo in immobili la cui planimetria non entrerebbe al in un A3. Attenzione: non viene letto il parametro che stabilisce se un layer deve essere stampato o no, dunque eventuali layer di "appoggio" che usate, potrebbero venire visualizzati nella planimetria.

Download gratuito di moduli catastali

Un tip per le linee tratteggiate: DOCFA non legge la scalatura del tipolinea, ma legge solo e soltanto il tipolinea e la scalatura generale: dunque dovete fare delle prove per vedere quel tipolinea che "viene scalato giusto" nel disegno, senza applicare, o comunque ignorando, la scalatura.

Per la scalatura del tipolinea e per impostare gli spessori linea, potete fare riferimento a questa ottima guida.

Leggi anche: Docfa 4.0 scarica

Ricordo che le linee tratteggiate devono essere usate in caso di: salti di quota in proiezione, porzioni di immobile quando viene rappresentato parzialmente è il caso della dichiarazione di porzione di uiu , alcuni tipi di confine.

Ricordate infine che DOCFA non riconosce, o lo fa con serie difficoltà, linee particolari come le SPLINES, le ellissi rarmente anche gli archi di circonferenza e i testi multilinea: evitate tassativamente di usare questi strumenti c'è il rischio che nella planimetria vengano rappresentati segni grafici non voluti e "approssimate" eventuali curve complesse sempre e solo con gli archi di circonferenza: il disegno del DOCFA non deve essere un capolavoro artistico!

Se l'immobile contiene dei soppalchi anche se sono molto bassi e quindi utilizzati solo per deposito possono essere rappresentati a parte , come se fossero un locale accessorio tipo una cantina; considerate comunque che superfici al di sotto dei cm di altezza non concorrono alla valutazione della rendita, quindi si possono anche omettere.

Al di sopra di tale altezza invece è sempre obbligatorio rappresentarli e perimetrarli. Docfa non riconosce i caratteri delle scritte, o meglio li converte sempre in arial. Per non incorrere nell'inconveniente che una scritta venga rappresentata in modo imprevedibile, conviene usare l'Arial almeno limitatamente alle scritte che vanno nella planimetria catastale; passo 4: elminare il superfluo.

Nel docfa non c'è bisogno di rappresentare: campiture di ogni tipo; arredi; sanitari; quote. Se è l'appartamento di un'altra scala, "appartamento scala B".

Software free per la presentazione di catastazioni

Se l'affaccio è multiplo, p. Se l'edificio ha una destinazione d'uso diversa, indicarla: es. Per indicare il distacco in questo modo, l'edificio deve essere ragionevolmente vicino: se ho un affaccio "libero" in cui il fabbricato più vicino è un edificio che sta a metri, non ci sarà bisogno di descriverlo come distacco. Se abbiamo una chiostrina od un pozzo di ventilazione confinante, rappresentiamolo per intero, mentre invece se abbiamo un cortile più ampio possiamo semplicemente indicare l'affaccio su cortile interno.

In alto a sinistra della planimetria inserite: la destinazione d'uso abitazione, locale commerciale, etc ; il piano del fabbricato a cui l'immobile ha accesso; il piano dell'immobile se l'immobile ha più piani ; il numero d'interno se è appartamento; l'altezza massima nel disegno rappresenterete tutte le eventuali zone dell'immobile con altezza diversa da quella massima. Se l'immobile è composto anche da locali di servizio che sono rappresentabili in pianta p. Eccoci ad un punto nodale della piantina in DOCFA: i poligoni con cui devono essere perimetrati e quantificati gli immobili.

You are free to opt out any time or opt in for other cookies to get a better experience. If you refuse cookies we will remove all set cookies in our domain.

We provide you with a list of stored cookies on your computer in our domain so you can check what we stored. Due to security reasons we are not able to show or modify cookies from other domains. You can check these in your browser security settings.

Check to enable permanent hiding of message bar and refuse all cookies if you do not opt in. We need 2 cookies to store this setting. Visure catastali e di Conservatoria on line Diagnostici riferiti alla struttura logica del documento e che ne determinano l'elaborabilità Errori di tipo G Per questo tipo di errore viene fornita di volta in volta una spiegazione piu' dettagliata del tipo di errore e dell'azione da intraprendere per risolvere l'errore stesso.

Si precisa che molti degli errori di questo paragrafo non possono presentarsi perche' le correlazioni fra i record che costituiscono il Documento vengono verificate in fase di acquisizione dello stesso Documento; altre possono verificarsi a seguito di una non completa definizione del Documento da parte del Tecnico qualora lo stesso non facesse uso del programma di controllo formale e presentasse il Documento nella sostanza incompleto.

[Geometra] Come Scaricare le Tariffe per Docfa 4.0

Determinate situazioni di errore quindi attraverso un uso corretto del pacchetto Docfa non possono presentarsi tranne nel caso in cui il supporto stesso risultasse deteriorato. Potrebbero verificarsi errori qualora il Tecnico ricorresse a pacchetti sostitutivi del Docfa che non fossero stati realizzati nel rispetto della specifica tecnica di acquisizione.

Selezionare la funzione "Modello D" da questa il quadro Dati del Dichiarante per acquisirne i dati previsti.