Scarico Acque Reflue Domestiche Sanzioni

Scarico Acque Reflue Domestiche Sanzioni scarico acque reflue domestiche sanzioni

Nello specifico le acque reflue domestiche sono composte dalle acque nere dello scarico del wc, da quelle meteoriche dell'acqua piovana, grigie per gli scarichi. In pratica, il legislatore ha inteso prevedere una serie di sanzioni amministrative per condotte per cui occorresse distinguere l'attività di scarico di acque reflue, da quella di disciplina della acque domestiche purchè aventi caratteristiche ad. Il reato di scarico delle acque reflue enucleato dall'art. come penalmente rilevanti e, pertanto, meritevoli di apposita sanzione penale. le acque reflue industriali e le acque reflue domestiche e fondando tale distinzione sul. Si intensificano controlli e perquisizioni per controllare gli impianti di depurazione e sistemi di scarico. Il tuo impianto è in regola? La sanzione penale è prevista in particolari ipotesi, ovvero laddove il Chiunque apra o comunque effettui nuovi scarichi di acque reflue industriali, senza Chiunque apra o comunque effettui scarichi di acque reflue domestiche o di reti.

Nome: scarico acque reflue domestiche sanzioni
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 33.31 Megabytes

La vicenda È quanto ha stabilito la sentenza n. Sentenza che il ricorrente aveva censurato, perché il giudice di merito non avrebbe tenuto conto delle modifiche contenute nella legge 25 febbraio n.

Tesi, questa, che il Supremo collegio ha ritenuto "palesemente destituita di fondamento", in quanto la condotta contestata non riguarda il superamento dei valori minimi tabellari, ma lo scarico non autorizzato di reflui industriali provenienti da un locale adibito ad attività produttiva. Indirizzo giurisprudenziale La pronuncia segue l'indirizzo del Supremo Collegio, secondo cui la "natura" del refluo scaricato costituisce il criterio di discrimine tra la tutela punitiva di tipo amministrativo e quella penale ex multis, Cassazione 7 luglio n.

Mentre costituisce reato lo scarico abusivo di reflui provenienti da edifici in cui si svolgono attività commerciali o di produzione di beni, diverse dalle acque reflue domestiche.

Indirizzo al quale gli Ermellini si sono costantemente attenuti, stabilendo, ad esempio, che lo scarico non autorizzato di reflui provenienti da un locale adibito a pasticceria integra la figura di reato di cui all'articolo in narrativa.

In merito alla disciplina degli scarichi provenienti da impianti di trattamento delle acque reflue urbane dispone in particolare il punto 1.

Gli scarichi provenienti da impianti di trattamento delle acque reflue urbane: — se esistenti devono conformarsi secondo le cadenze temporali indicate al medesimo articolo alle norme di emissione riportate nella tabella 1, — se nuovi devono essere conformi alle medesime disposizioni dalla loro entrata in esercizio.

Gli scarichi provenienti da impianti di trattamento delle acque reflue urbane devono essere conformi alle norme di emissione riportate nelle tabelle 1 e 2. Per i parametri azoto totale e fosforo totale le concentrazioni o le percentuali di riduzione del carico inquinante indicate devono essere raggiunti per uno od entrambi i parametri a seconda della situazione locale.

Devono inoltre essere rispettati nel caso di fognature che convogliano anche scarichi di acque reflue industriali i valori limite di tabella 3 ovvero quelli stabiliti dalle Regioni. Tabella 1. Pare necessario rendere conto immediatamente di come la fattispecie incrimini esclusivamente condotte che incidano sulla mala gestio di un tipo particolare di acque reflue; ovverosia quelle industriali.

Alla prima posizione ideologica facevano coloro i quali ritenevano come nella categoria delle acque reflue industriali dovessero ricomprendersi tutti i residui idrici provenienti da impianti destinati, attivamente e finalisticamente, allo svolgimento di attività produttive e commerciali, attribuendo pertanto prevalenza al tipo di attività da cui originavano e pervenivano gli scarichi idrici reflui. A livello legislativo, interveniva infine il d.

Con il d.

Pur non potendo infatti ritenersi come propria, la norma rende penalmente rilevanti le condotte solo del soggetto che ha un effettivo potere di gestione ed intervento sullo scarico idrico, rendendo assai difficoltoso immaginare un intervento comune a chiunque sullo scarico stesso, ai fini della integrazione della fattispecie incriminatrice.